Aerosol – Amico della salute di grandi e piccini

Aerosol – Amico della salute di grandi e piccini

Spunta fuori quando ci avvicina la stagione dei raffreddori… oggi parliamo di Aerosol, l’amico delle vie respiratorie!

Quando non c’era (fortuna che l’hanno inventato) si usava fare i suffumigi, detti anche fumenti. In quel caso serviva un grande pentolone, pieno di acqua bollente e fumante, dentro la quale si era aggiunto del sale. E poi ci si metteva sopra, coprendosi la testa con un grande asciugamano. I vapori veicolavano i principi attivi (il sale è un potente disinfettante naturale) e si iniziava a stare meglio. Ma la schiena e la cervicale iniziano a soffrire…

Ma quando il problema non era solo un semplice raffreddore, e l’alternativa erano supposte o iniezioni? Un altro importante vantaggio dell’aerosol è il fatto che si tratta di un intervento indolore. E questo forse è uno degli aspetti che ce lo fa amare di più.

Oggi con l’aerosol e la più pratica soluzione fisiologica, che altro non è che acqua con aggiunta di sale, la procedura è diventata non solo più semplice, ma anche più efficace. Perché i medicinali, attraverso la nebulizzazione operata dal macchinario, arrivano prima e meglio dove serve.

L’Aerosol – Viene da lontano

Atomizzatori e nebulizzatori, così come li conosciamo noi, sono stati inventati nell’800, con lo sviluppo dell’industria dei profumi e delle cure termali. Ma la loro storia inizia da molto prima. 4000 anni fa in India. Il nome invece, aerosol, fu inventato nel 1920!

Ecco allora l’aerosol!

Oltre alla sua efficacia, grazie alle sue particelle che vengono sospese in un gas, permette anche una grande autonomia. Grazie alla mascherina che se munita di elastico si tiene da sola. Nei minuti di terapia infatti, le mani, gli occhi, la testa sono liberi e si può continuare a leggere un libro, ad esempio, oppure inviare messaggi agli amici, etc.

L’Aerosol – Perché è così efficace

La sua efficacia dipende molto dall’effetto mirato su tessuti e sugli organi interessati. Ad esempio, nel caso in cui si stia usando un farmaco broncodilatatore, questo inizierà ad agire dopo circa 5 minuti dalla somministrazione per mezzo dell’aerosol, mentre tramite inalazione classica, ci vorranno circa 30 minuti. I farmaci più comuni usati con l’aerosol sono broncodilatatori e antinfiammatori, impiegati per le malattie ostruttive delle vie respiratorie, come asma e broncopneumopatia cronica.

Grazie alle particelle che vengono nebulizzate, il farmaco viene assorbito con facilità ed entra in circolo per curare le alte vie respiratorie. Agisce quindi direttamente sull’organo bersaglio. Anche le dosi possono essere minori, rispetto a quelle che si sarebbero dovute prendere in caso di terapia orale.

L’Aerosol – Ideale per curare…

Questo macchinario aiuta nella cura delle infezioni acute delle vie aeree, come ad esempio, bronchiolite, soprattutto quando i pazienti sono bimbi e nel primo anno di vita (i più colpiti), soprattutto nei mesi tra novembre e marzo. Ma anche laringite; Faringite; Tonsillite; Bronchite asmatica; Rinite; Sinusite; Asma; Bronchite cronica; Tosse; Influenza/polmonite; Broncospasmo.

Come dicevamo all’inizio di questo articolo, è suggerito anche in caso di raffreddore e tosse grassa. Con anche solo la soluzione fisiologica è di grande aiuto per aiutare a sciogliere il muco ed evitare così l’uso di sciroppi.

 

Cristina Perrotti

 

 

Take Home Message
Aerosol – Cominciamo ad usarlo con l’arrivo della stagione fredda e con i primi raffreddori. L’aerosol ci risparmia il dolore di altri interventi (supposte, iniezioni), ma anche lunghe terapie, visto che grazie alla sua tecnologia, le medicine iniziano a fare effetto quasi subito. Amato dai grandi non meno di quanto non sia amato dai bambini, è indicato per la cura di molti disturbi e malattie dell’apparato respiratorio, oltre tosse e influenza, anche laringite, faringite, tonsillite, così come bronchite asmatica, rinite e sinusite.

Tempo di lettura: 1′

Ultimo aggiornamento: 14 dicembre 2018

Voto medio utenti

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here