Le amiche vitamine – La vitamina E

Le amiche vitamine – La vitamina E

Continuiamo a parlare delle nostre amiche Vitamine. Oggi ci dedichiamo alla Vitamina E, famosa per la sua potente azione anti-ossidante

Vediamola da vicino sempre grazie all’inserto del Bambin Gesù – Istituto per la Salute

Dove si trova?

Le principali fonti di vitamina E sono gli oli vegetali (canapa, mais, arachidi, girasole, e anche l’olio extra vergine di oliva (Attenzione: alcuni tipi di cottura, come la frittura, riducono il contenuto di vitamina E). È ricca di vitamina E anche la frutta secca: noci, nocciole, mandorle. Infine, anche il germe di grano è un’ottima fonte di vitamina E.

A cosa serve, a cosa fa bene

La vitamina E ha delle spiccate proprietà antiossidanti, ovvero protegge le cellule dell’organismo dai danni dei radicali liberi, che il nostro corpo produce quando converte il cibo in energia. La vitamina E è utile dunque per la salute della pelle e dei vasi sanguigni, e permette un corretto funzionamento del sistema immunitario.

Chi può avere livelli bassi di vitamina E?

I bambini nati prematuri possono avere livelli di vitamina E bassi, inoltre, l’assorbimento della vitamina E a livello intestinale può essere ridotto in chi ha malattie croniche che compromettono l’assorbimento dei grassi, come il morbo di Crohn, la fibrosi cistica o alcune rare malattie genetiche.

Quando sospettare una mancanza di vitamina E

La mancanza di vitamina E è molto rara. I sintomi da mancanza di vitamina E sono dovuti ad un danno ai nervi e ai muscoli: intorpidimento di braccia e gambe, debolezza muscolare, difficoltà a controllare i movimenti del corpo, indebolimento della vista. Livelli molto bassi di vitamina E compromettono anche il funzionamento del sistema immunitario, con aumento delle infezioni.

Fonte: ‘Inserto del Bambin Gesù – Istituto per la Salute

Credits immagine

 

Redazione VediamociChiara

 

 

Take Home Message
Le vitamine sono nutrienti indispensabili per il corretto funzionamento dell’organismo umano. È necessario assumerle quotidianamente attraverso un’alimentazione equilibrata e varia. Per far questo bisogna imparare a conoscerle meglio. Oggi parliamo della vitamina E.

Tempo di lettura: 1′

Ultimo aggiornamento: 7 marzo 2019

Voto medio utenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here