Aromaterapia, i tipi di oli essenziali e le note olfattive

note olfattiveCosa sono le note olfattive e gli oli essenziali? Lo scopriamo grazie all’aromaterapia, che studia gli effetti degli oli essenziali e delle note olfattive sul corpo e sulla psiche umana

L’aromaterapia studia gli effetti degli oli essenziali e delle note olfattive sul corpo e sulla psiche umana. Gli oli essenziali, detti anche essenze, sono sostanze aromatiche di natura volatile presenti nelle piante in forma molto concentrata. Sono minuscole goccioline contenute nelle foglie, nei fiori, nella buccia dei frutti, nella corteccia, nei rami, nelle resine che vengono estratte mediante differenti metodi (spremitura a freddo, macerazione a caldo, enfleurage, distillazione in corrente di vapore).

Grado di volatilità

Uno dei sistemi più usati per classificare e miscelare gli oli essenziali, è basato sul loro grado di volatilità, cioè sulla velocità con cui evaporano una volta entrati in contatto con l’aria. Il grado di volatilità è diverso a seconda del tipo di olio. Nel 1800 Septimus Piesse aveva applicato agli aromi una classificazione musicale, associando gli odori alle note di una scala musicale (ogni profumo corrispondeva ad un semitono). Oggi, per comodità, gli oli essenziali sono classificati in tre gruppi, le note di testa (alte), le note di cuore (medie) e le note di base o di fondo (basse).

Per rappresentare graficamente il grado di evaporazione degli oli essenziali e la loro persistenza, si utilizza la piramide olfattiva, composta dalle tre note olfattive. La piramide olfattiva permette di illustrare lo sviluppo temporale della fragranza. La volatilità determina infatti uno sviluppo temporale della composizione profumata: le note di testa sono le prime ad essere percepite ma anche le prime a volatilizzarsi, seguono le note di cuore ed infine, dopo alcune ore, quelle di base. La nota dominante in una fragranza ne determina la famiglia olfattiva.

note olfattiveNote olfattive di Testa

Si tratta degli oli essenziali più volatili: è la prima fragranza ad essere percepita dal nostro olfatto in una composizione profumata. Sono oli freschi e leggeri, odori intensi ma non persistenti (evaporano entro 10-20 minuti). Agiscono in maniera diretta sul sistema nervoso centrale e hanno un effetto calmante.

Ne fanno parte fragranze:

  • Agrumate, come limone, mandarino e bergamotto
  • Aromatiche, come anice, zenzero, lavanda e basilico.

Note olfattive di cuore

Sono la categoria intermedia tra gli oli essenziali più volatili e quelli più persistenti, resistono per due o tre ore circa. Le note di cuore sono più morbide e avvolgenti ma anche più potenti delle altre note olfattive e compongono la parte centrale, il “cuore” appunto, di una composizione profumata. Hanno un azione riequilibrante e vitalizzante a livello emozionale.

Ne fanno parte fragranze:

  • Floreali come rosa, gelsomino e violetta;
  • Erbacee;
  • Fruttate come pera, pesca e lampone.

 

Note olfattive di base (o di fondo)

L’ultima fragranza che percepiamo è quella di questi oli essenziali. Le note di fondo evaporano con molta lentezza, hanno un aroma caldo e pesante che non viene avvertito immediatamente ma può persistere anche per ventiquattrore. Sono oli ricavati dai legni, resine e spezie, hanno un effetto tonificante e purificante ed agiscono beneficamente sull’apparato respiratorio.

Ne fanno parte fragranze:

  • Speziate come cannella e cardamomo;
  • Legnose come cedro, patchouli e muschio;
  • Balsamiche come vaniglia e ambra.

 

Questa classificazione degli oli essenziali è necessaria se si vuole creare una composizione profumata di oli essenziali (ovviamente, si può utilizzare anche un’essenza alla volta!). Per ottenere una composizione armonica e completa, è preferibile creare una miscela che contenga le tre note: testa, cuore e base.

Generalmente una composizione armoniosa è formata da:

  • 25-30% di oli essenziali di base;
  • 10-15% di oli essenziali di cuore;
  • 50-60% di oli essenziali di testa.

 

Cristina Caramma

Questo articolo è realizzato con il contributo di Petali Petali

Take Home Message
Cosa sono le note olfattive e gli oli essenziali? Lo sappiamo grazie all’aromaterapia, che studia gli effetti degli oli essenziali e delle note olfattive sul corpo e sulla psiche umana.

Tempo di lettura: 1’

Ultimo aggiornamento: 9 gennaio 2019

Voto medio utenti