Pratichi fitwalking? Occhio a scarpe e vesciche!

Pratichi fitwalking? Occhio a scarpe e vesciche!Pratichi fitwalking? Occhio a scarpe e vesciche! 

Un argomento che ci piace trattare qui a VediamociChiara è di certo quello dell’attività fisica: un toccasana per la salute! Soprattutto l’attività fisica libera, quella che possiamo praticare all’aperto ogni volta che ci va, senza preoccuparci troppo degli orari della palestra.

Ha anche un altro vantaggio: se la pratichiamo all’aperto, cogliamo l’occasione di stimolare la produzione della fantastica Vitamina D, alleata della salute delle nostre ossa (e quindi di fare ottima prevenzione per l’osteoporosi).

Qualche utile consiglio

Se siete anche voi convinte che si tratti della scelta giusta, ecco qui di seguito qualche consiglio utile:

  • Se potete scegliere l’orario allora preferite la mattina. Se invece avete i tempi stretti e a quell’ora dovete andare in ufficio, un’utile alternativa potrebbe essere quella di lasciare la macchina in garage e andarci a piedi. Il vostro sistema muscolo-scheletrico ve ne sarà grato (e vista la scelta ecologica, anche la Terra!);
  • Scegliete un abbigliamento comodo, meglio se a strati. Non bisogna coprirsi in modo eccessivo, ma se sudate, sarà bene coprirvi alla fine della sessione per evitare di prendere freddo
  • Portate con voi una bottiglietta di acqua. Il consiglio è quello di bere ad intervalli regolari e prima che arrivi lo stimolo della sete. A dirla tutta dovreste iniziare a bene anche prima di iniziare la sessione
  • Se siete fuori allenamento iniziate in modo graduale e aumentate piano piano, quando il vostro corpo risponderà bene all’attività
  • Dedicate qualche minuto, sia prima che dopo, allo stretching, questo per evitare i dolori muscolari, soprattutto quelli del giorno dopo. Non solo per le gambe, anche spalle e collo (utili anche per evitare i temuti dolori alla cervicale!)
  • Portate con voi le salviettine umidificanti, sempre utili!

 

Tutto chiaro? Bene, allora adesso parliamo di un aspetto che spesso viene sottovalutato: la scelta delle scarpe!

La scelta delle scarpe!

Nello scegliere le scarpe per la vostra attività fisica, mettete da parte i gusti e le tendenze della moda e andate sul tecnico. Il piede ha bisogno di un’attenzione particolare, soprattutto se non siete più adolescenti.

Il consiglio è quello di affidarvi nella scelta a dei professionisti. Andate quindi con fiducia in un negozio di abbigliamento sportivo e chiedete informazioni ai commessi che sono generalmente molto esperti. Prima della scelta della scarpa, va valutata la vostra corporatura, l’attività sportiva che praticate, i minuti e i chilometri che percorrete a settimana, ma anche il tipo di terreno (battuto, asfalto, terroso, etc).

Una volta presi in considerazioni questi aspetti e individuata la scarpa giusta per voi, valutate anche se è il caso di aggiungere una soletta tecnica alla scarpa (potrebbe essere consigliata nel caso in cui abbiate problemi particolari di postura, oppure al piede, come ad es. l’alluce valgo.

Ma poi a casa i piedi fanno male…

Se nonostante tutte queste accortezze i piedi fanno male, magari a causa della formazione di vesciche (alle volte dovute alle scarpe nuove, ancora un po’ rigide), allora continuate a prendere le giuste precauzioni.

Oggi in farmacia trovate soluzioni per prevenire e risolvere problemi di questa natura. La maggior parte di noi in redazione usa COMPEED®, ed è per questo che ci sentiamo di raccomandare la linea di cerotti specifici per le vesciche dei piedi. Questi cerotti hanno una tecnologia idrocolloidale – studiata per donare sollievo rapido dal dolore e proteggere contro ulteriori sfregamenti – che consente di farli aderire come una seconda pelle, tenendo lontani i batteri e favorendo una rapida guarigione.

E se ancora non conosci questa linea…

Ps I cerotti vanno bene anche se vivete su tacco 8! A fine serata, anche le più charmant potrebbero accusare delle vesciche ai piedi… ; )

 

Redazione VediamociChiara

 

 

Take Home Message
Alle volte andiamo incontro all’attività fisica prese da un po’ troppo entusiasmo, e capita che scordiamo di considerare aspetti importanti, come la scelta delle scarpe giuste per l’attività fisica che abbiamo scelto. Per il running o per la camminata veloce, ciascuna di noi deve indossare la scarpa giusta (importante anche la scelta del calzino, meglio se traspirante). Ma se nonostante queste attenzioni il piede una volta a casa fanno male? Meglio correre ai ripari munendosi di cerotti specifici per questo tipo di problemi.

Tempo di lettura: 1′

Ultimo aggiornamento: 14 novembre 2018

Voto medio utenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here